14
Giu
11

Un pedale proletario: Marshall Regenerator

Oramai la mia pedaliera sta andando verso il suo completamento con l’aggiunta di pezzi poco pregiati, ma confacenti al mio stile ed alle mie ‘poche’ esigenze di qualità. Il pedale l’ho già presentato anche in forma ‘aperta’ in un post precedente, ma volevo comunque farvelo ascoltare visto anche che in rete si trova poco su di esso. Spero sia di vostro gradimento anche se, come al solito, ho dovuto fare tutto in fretta e furia a causa della cronica mancanza di tempo. Un ringraziamento al mitico Raffus e AndreaZozz (alias Andreaweb) sempre presenti nei miei pensieri quando si tratta di pedalame vario 😉

Annunci

11 Responses to “Un pedale proletario: Marshall Regenerator”


  1. 1 thesonofalerik
    martedì 14 giugno, 2011 alle 22:56

    Mannaggia al tempo che è sempre tiranno! E io che pensavo Prof in ferie = video a raffica. Io lo prederei solo per il Phaser , non sarà il “reel to reel” dell’ Aiwa del Maestro ma con Catch the Rainbow ci va abbastanza vicino (la personale esecuzione poi, a me piace molto) e poi visto che come chitarrista (e non solo) sono “scemo” dalla nascita 😉 anche il flager che uso però in regolazione molto soft solo per “compensare” un pochino il Rolandinho usato a basso volume.
    Per il quiz, o mi dai un “aiutino” oppure scelgo “l’aiuto da casa”. Ho la melodia che mi frulla in testa ma, ad ora, non mi viene in mente. Quanto tempo ho per rispondere?
    P.s. video caricato nei miei preferiti.

    • 2 vigilius
      mercoledì 15 giugno, 2011 alle 13:52

      Il prof non è in ferie perché questa settimana ci sono gli scrutini e le riunioni collegiali, da settimana prossima gli esami di Stato quindi fino a metà luglio si lavora a ritmo quasi pieno. Il phaser è veramente ‘quello’ ed è ciò che mi ha portato a tenerlo con me come pedale ‘definitivo’ anche se con scarso pedigree. Aiutino? Gruppo prog-rock degli anni ’70 😉

  2. 3 thesonofalerik
    mercoledì 15 giugno, 2011 alle 22:35

    Mannaggia a yuriclark !!!! Io ero completamente fuori strada. Siccome nelle cicche ai nostri tempi c’era scritto “ritenta sarai più fortunato”…. ritenterò con il prossimo quiz. 😉

  3. 5 thesonofalerik
    venerdì 17 giugno, 2011 alle 18:40

    Ho almeno un paio di dischi degli Yes, che erano nelle varie enciclopedie del rock della DeAgostini e forse anche uno o due bootleg live (rock della Fabbri) di qualche annetto fà. Da qualche parte devo avere anche Union comprato in negozio, ma non mi hanno mai convinto più di tanto.

    • 6 vigilius
      venerdì 17 giugno, 2011 alle 18:42

      Invece a me tutto ciò che è ‘sinfonico’ piace da impazzire 🙂

      • 7 thesonofalerik
        venerdì 17 giugno, 2011 alle 19:05

        Va be’, vorrà dire che ci farò un ripassino, averli ascoltati a 30 anni è una cosa, ma a quasi 43 potrebbero “suonare” in maniera diversa. A me di “sinfonico”, “mi ci piacciono di più” i Nice, gli ELP e il MAESTRO N° 2 che risponde al nome di Jon Lord (in tutte le salse). 😉

  4. 8 vigilius
    venerdì 17 giugno, 2011 alle 19:11

    Ah beh: ELP non si toccano, sto giusto rivedendomi il DVD di Pictures at an Exhibition! MA anche gli Yes non scherzavano e li preferisco ai più soporiferi Genesis.
    Il MAESTRO numero 2 ha fatto 70 anni poco tempo fa: incredibile! Lo ricordo in formissima a Milano quando fecero il Concerto for group and Orchestra. Le rifecero per i miei 40 anni e festeggiai chiedendo un giorno di ferie al lavoro e potermi godere tutto; in 22 anni di insegnamento ho fatto meno di 15 giorni di assenza e sto pure esagerando.

    • 9 thesonofalerik
      venerdì 17 giugno, 2011 alle 19:29

      Siamo due crumiri ( e non mi riferisco ai biscotti). Io sono 25 anni che lavoro nella stessa ditta e se dovessi recuperare tutte le ferie arretrate potrei stare a casa lunedi e tornare al lavoro a novembre 😉

      • 10 vigilius
        venerdì 17 giugno, 2011 alle 19:33

        Quei biscotti io li amo (sono a dieta, non hai notato che nei video da ottobre ad oggi ho perso 13 kg.?); ho maturato 21 giorni di ferie in più quest’anno quindi, in teoria, sarei libero dal 28 giugno; peccato che lunedì inizino gli esami di stato ai quali non posso non presentarmi e quindi ne avrò circa sino a metà luglio. Non mi lamento: finché c’è la salute c’è tutto.

  5. 11 thesonofalerik
    venerdì 17 giugno, 2011 alle 21:33

    Ho notato, che assomigli di più alla paletta della classic player che al palettone della ’74. Non ho commentato per …..invidia.
    Be’, puoi sempre applicare il consiglio che mi hai dato per il test del treble booster: ti porti l’800 e la strato a scuola e quando sono tutti in aula, li scaraventi tutti fuori con un paio di power chord. 🙂


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


PRIVACY POLICY E COOKIE POLICY

Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookies cambiando le impostazioni del proprio browser oppure uscire dal sito. Qui di seguito potete trovare la gestione della privacy e dei cookie da parte di Automattic (la società che gestisce la piattaforma Wordpress.com) Privacy Policy and Cookies; per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Law.

Benvenuti!

Questo blog è dedicato a tutti gli appassionati di chitarre, direi quasi esclusivamente Fender, e del vecchio e sano Hard-Rock anni '70. Il mio è solo un hobby condiviso in rete quindi il sito è da considerarsi 'amatoriale' e non ha nessuno scopo di lucro.

Avvertenze

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
giugno: 2011
L M M G V S D
« Mag   Ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Visitatori

  • 134,408 visite
Follow Vigilius's Weblog on WordPress.com

Blog che seguo

Categorie

Archivio


Ritchie Blackmores Rainbow

Ritchie Blackmore's Rainbow - the ultimate resource

Mauro Principi

La musica è arte, armonia, cultura, e soprattutto cibo per l'anima.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: