Archivio per 17 agosto 2014

17
Ago
14

sturm und drang – 6

Questo brano necessita di un piccolo antefatto che dimostra molto bene, secondo me, la differenza che c’è fra un/una cantante ed un chitarrista. Io e la tipa avevamo già fatto qualche piccolo concerto di beneficenza o come ospiti di altre cosucce e quindi avevamo già un mini-repertorio da cui attingere, mica tanto, ma 7-8 pezzi sì.  Uno di questi è il prossimo che ascolterete, ‘I’ll be seeing you’, che ora so essere uno standard jazz molto famoso. Tra l’altro cercando sul web ho scoperto ora che l’inizio del brano è fortemente ispirato, per non dire di peggio, dall’ultimo movimento della terza sinfonia di Mahler come a dire che il vizietto di prendere da altri non è roba di oggi, ma di sempre. Va beh… standard jazz? Ma mica è roba per me! Ed ecco che subentra il fattore cantante/chitarrista di cui sopra.

Caso 1 – Il chitarrista si presenta con un gran pezzo da mettere in repertorio e lo propone al/alla cantante che a questo punto metto in atto due possibili strategie: ipotesi a, se il brano è di suo gusto o non fa risaltare troppo la bravura del chitarrista, anzi capisce che sarà lui/lei a fare bella figura, lo accetta senza problemi e la cosa si chiude lì; ipotesi b, se il brano non piace al/alla cantante partono strane manovre di rappresaglia del tipo: non trovo le parole, un tempo funzionava perché non c’era il web (poco importa che il chitarrista fornisse il tutto); non ‘sento’ il pezzo come mio – i cantanti cantano i pezzi solo se rientra nelle loro coordinate astrali e cioè quando passa la cometa di Halley o giù di lì; non ci arrivo con la voce – questa è l’estrema ratio e poco importa che il chitarrista si offra di cambiare il brano di 13 tonalità o che lo stesso/la stessa cantante nella medesima serata canti brani 5 toni sotto e 18 sopra   😡 . Questo per dire che i cantanti vogliono sempre avere ragione perché sanno che senza di loro    👿  .

Caso 2 – Il/la cantante arriva con una proposta di un brano che: o è impossibile da rifare con la strumentazione posseduta o fa proprio cag..e. Che fa il chitarrista? Piuttosto di ammettere che sia impossibile da eseguire o troppo orrido e senza nessun appeal per chi ascolta prima di tutto lo impara, magari con un arrangiamento impossibile che impone l’aggiunta di due corde alla chitarra, di cui una passante per l’orecchio e l’altra per il naso, e magari si inventa accordi di cui neppure lui sa bene nome e significato, cose del tipo: Mi gotico 129°/umbro-sabellico antico# con aggiunta di basso indo-dogon ed una spruzzata di sciamanesimo bambara bemolle! Comunque il chitarrista lo fa per dimostrare che LUI è un super-eroe e nulla lo ferma     😯 .

Secondo voi cosa è successo con questa canzone? La tipa se ne arriva con un nastro registrato dalla TV, da chissà quale film, con un fruscio pari a 147 db in cui sotto si intuiva la presenza di un brano jazz condotto da orchestra e pianoforte: l’ideale per una trascrizione per chitarra! Naturalmente carta e penna alla mano in un intero pomeriggio il brano l’avevo imparato e chi sa quanto sia difficile tirar giù su chitarra accordi di pianoforte sa che razza di odissea ho passato, ma il super-eroe, io, alla fine ha vinto! Lei ha approvato senza però dire grazie: è scontato che i chitarristi siano così… imbecilli? Ad un certo punto rimaneva la parte orchestrale che solitamente io scandivo con solo gli accordi: chiesi di fare l’assolo: mi fu concesso. Già: ma che fare? Questa volta non lo cantai, ma fischiettai mentre suonavo gli accordi e poi tentai di rifarlo con le note della chitarra; naturalmente tutto questo in gran segreto nella famosa mattinata prima di entrare in studio. Il risultato finale lo potete sentire nella registrazione ed io stesso non avevo idea se quell’assolo potesse funzionare: non avevo ancora scoperto la possibilità di registrare più tracce sul PC. Quello che sentite è tutto un ‘first-take’; cioè dopo la precedente canzone con l’acustica sono tornato sulla classica con manico stile autostrada a 4 corsie ed ho suonato questa, così… senza apparentemente problema alcuno. Ancora oggi non ho idea di come abbia fatto: probabilmente ormai ero bello caldo, fatto sta che mi è riuscita una cosa che sembra facile all’ascolto, ma più difficile a farsi: cosa? Notate come sia riuscito a separare bene l’andamento dei bassi con gli accordi (ho il sospetto di aver fatto una sovra-incisione, ma non me lo ricordo assolutamente): insomma ho suonato la chitarra veramente un po’ come fosse un piano: roba da matti, io che faccio queste cose?

Coraggio: ne manca solo una alla fine!

Annunci



PRIVACY POLICY E COOKIE POLICY

Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookies cambiando le impostazioni del proprio browser oppure uscire dal sito. Qui di seguito potete trovare la gestione della privacy e dei cookie da parte di Automattic (la società che gestisce la piattaforma Wordpress.com) Privacy Policy and Cookies; per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Law.

Benvenuti!

Questo blog è dedicato a tutti gli appassionati di chitarre, direi quasi esclusivamente Fender, e del vecchio e sano Hard-Rock anni '70. Il mio è solo un hobby condiviso in rete quindi il sito è da considerarsi 'amatoriale' e non ha nessuno scopo di lucro.

Avvertenze

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
agosto: 2014
L M M G V S D
« Lug   Set »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Visitatori

  • 146.212 visite
Follow Vigilius's Weblog on WordPress.com

Blog che seguo

Categorie

Archivio

Annunci

Ritchie Blackmores Rainbow

Ritchie Blackmore's Rainbow - the ultimate resource

Mauro Principi

La musica è arte, armonia, cultura, e soprattutto cibo per l'anima.