23
Nov
14

Fai-da-te

Legno? In una pedaliera?
Già, io uso di tutto, anche materiale di riciclo pur di risparmiare ed è un vero controsenso visto i prezzi dei pedali, ma non mi vergogno. Una pedaliera fatta a forma di valigetta, come questa, presenta lo svantaggio di avere i pedali in seconda fila, quelli dietro, un po’ bassi rispetto a quelli in prima linea: ok, dipende dai pedali, ad esempio i BOSS sono già alti di loro, ma comunemente si rischia di averli sullo stesso livello creando qualche difficoltà quando si devono schiacciare. Allora? Allora ho deciso di rialzare la fila dietro un pochino; l’avevo fatto anche con la pedaliera precedente che però, essendo però più grande ed alta, mi permetteva un rialzo maggiore. Questa è più piccola e quindi devo accontentarmi di uno spessore di 0,5 mm. anche se poi lieviterà un po’ a causa del velcro da mettere sotto e sopra per fissare la stessa e i pedali su di essa. Però di quel colore non va bene e quindi via di scotch nero   😉 .

Ok, adesso va meglio; non sarà un’opera d’arte, ma può bastare. Ora devo trovare il modo di fissare il pesantissimo alimentatore e posizionare i pedali. Sulla carta dovrebbe essere più facile visto l’abbandono dell’uso del S/R dell’ampli, ma poi le esigenze di collegamento si scontrano con quelle dell’uso: seguire la logica d’uso mettendo i pedali meno utilizzati in alto oppure la logica dei collegamenti più breve e quindi mettendoli in fila consequenzialmente?

Annunci

4 Responses to “Fai-da-te”


  1. 1 son of aleric
    domenica 23 novembre, 2014 alle 12:40

    E se il tuo Roadie, si spremesse le meningi e magari trova un sistema “componibile” per alzarla di più? 😉 Solo 5 mm + spessore del velcro mi sembra un tantinello risicato…

    • 2 vigilius
      domenica 23 novembre, 2014 alle 12:53

      Vero, ma poi vado a cozzare contro il coperchio quando chiudo; per questo volevo mettere lì sopra i pedali che uso meno tipo il phaser anche se ciò mi costringe a dei giri di cavi più caotico. Se ci fossi stato tu più vicino ti davo da fare il lavoro e la mascheravo da Moog Taurus 😀 .

      • 3 son of aleric
        domenica 23 novembre, 2014 alle 13:11

        E posizionare tre/quattro spessori da 2 cm o più, applicati col velcro sotto la tavoletta di compensato una volta aperta la valigetta?…..Per esempio…

        • 4 vigilius
          domenica 23 novembre, 2014 alle 18:33

          L’idea è buona, ma sono per aprire la valigetta, collegare la 220, 2 cavi e basta! Non hai idea di quanti casini possono esserci prima e dopo una serata e quindi più e semplice e veloce e meglio è 😉 .


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


PRIVACY POLICY E COOKIE POLICY

Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookies cambiando le impostazioni del proprio browser oppure uscire dal sito. Qui di seguito potete trovare la gestione della privacy e dei cookie da parte di Automattic (la società che gestisce la piattaforma Wordpress.com) Privacy Policy and Cookies; per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Law.

Benvenuti!

Questo blog è dedicato a tutti gli appassionati di chitarre, direi quasi esclusivamente Fender, e del vecchio e sano Hard-Rock anni '70. Il mio è solo un hobby condiviso in rete quindi il sito è da considerarsi 'amatoriale' e non ha nessuno scopo di lucro.

Avvertenze

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
novembre: 2014
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Visitatori

  • 133,368 visite
Follow Vigilius's Weblog on WordPress.com

Blog che seguo

Categorie

Archivio


Ritchie Blackmores Rainbow

Ritchie Blackmore's Rainbow - the ultimate resource

Mauro Principi

La musica è arte, armonia, cultura, e soprattutto cibo per l'anima.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: