03
Gen
15

Già ieri ero molto indeciso sulla posizione dello Sweet Honey ed infatti mi è venuta la ‘scimmia’ di invertirli arrivando così alla release 5.1; sulla carta, visto che l’ultimo in catena è quello che comanda, ho voluto mettere il migliore dei due, appunto lo Sweet Honey, ma avevo anche provato a fare l’inverso e forse ci riproverò. La decisione da prendere è quale dei due lavora meglio a gain basso – lo metterei prima – ed a gain alto – lo metterei dopo; credo che sia la logica giusta, ma non ne sono poi così sicuro. Stamattina mi sembrava perfetto come la foto di ieri, oggi pomeriggio con il Mooer a gain appena oltre ore 13 ci facevo i Deep Purple anni ’70 facilmente e da qui i mille dubbi   😮 . Il Mooer è più trasparente dello Sweet Honey che suona più da ampli imballato che da pedale: ribadisco che ho provato solo due Mad Professor, ma ne ho ricevuto un’impressione più che positiva, verniciatura a parte. Comunque, tanto per cambiare, ho di nuovo smontato tutto e poi rimesso tutto come prima e poi… sono sempre per aria!

Si tratta di un duro lavoro, ma qualcuno deve pur farlo, no? 🙂

E come se non bastasse sono andato a fare gli auguri di Buon Anno al mio amico del negozio ed ho altri due OD in prova: ormai li tiene via per me per farmeli provare: sadico! Sono un Lovepedal Plexi 800 e l’LAA Rock Devil Black edition.

Annunci

0 Responses to “”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


PRIVACY POLICY E COOKIE POLICY

Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookies cambiando le impostazioni del proprio browser oppure uscire dal sito. Qui di seguito potete trovare la gestione della privacy e dei cookie da parte di Automattic (la società che gestisce la piattaforma Wordpress.com) Privacy Policy and Cookies; per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Law.

Benvenuti!

Questo blog è dedicato a tutti gli appassionati di chitarre, direi quasi esclusivamente Fender, e del vecchio e sano Hard-Rock anni '70. Il mio è solo un hobby condiviso in rete quindi il sito è da considerarsi 'amatoriale' e non ha nessuno scopo di lucro.

Avvertenze

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
gennaio: 2015
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Visitatori

  • 134,408 visite
Follow Vigilius's Weblog on WordPress.com

Blog che seguo

Categorie

Archivio


Ritchie Blackmores Rainbow

Ritchie Blackmore's Rainbow - the ultimate resource

Mauro Principi

La musica è arte, armonia, cultura, e soprattutto cibo per l'anima.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: