Posts Tagged ‘Strato del bù



17
Giu
16

BreVigilius – 15

Ancora non sapevo che una grandinata mi avrebbe spazzato via il mio micro-giardino e che avrei dovuto spalare acqua e grandine per un’ora sulla soglia di casa … quindi vi beccate l’ennesimo sproloquio.

Annunci
24
Apr
16

Strato del bù photobook

Nel post precedente mancava la foto della strato del bù ed ecco quindi che rimedio, ma… ma come capita con tutte le mie strato anche questa è ‘infotografabile’! Nessuna foto riesce a rendere il vero colore: quindi? Quindi ne ho fatte due.

Con flash!

Senza flash!

11
Mar
16

Quinto anniversario

Oggi è il quinto anniversario del disastro nucleare di Fukushima che per me rimane indissolubilmente legato all’acquisto della mia Classic Player 60. Infatti esattamente 5 anni fa uscivo dal ‘mio’ negozio di musica con un nuovo ‘giocattolo’ e mentre tornavo a caso sentivo la terribile notizia del terremoto di Fukushima e delle sue cause facendomi sentire in colpa per il ‘regalo’ che mi ero appena fatto. Quella chitarra non c’è più così come la presi, quella chitarra adesso è ‘due’ chitarre: già, l’ho moltiplicata!     😮

A sinistra vedete il battipenna, tutta l’elettronica e il manico di quella chitarra alla quale abbinai un corpo nuovo (detto tra di noi è venuta una super-chitarra), a destra invece, ancora in via di perfezionamento, c’è il corpo, riverniciato, e l’hardware rimasto dallo scempio precedente; insomma, come faccio ‘pasticci’ io non li fa nessuno.

In mezzo, quello giallo che sorride sempre, c’è il mio nuovo allievo di chitarra (dicono sia di Sorrento) al quale sto insegnano a suonare ‘O sole mio…’!

Con la chitarra ancora originale ho fatto forse uno dei miei video meglio riusciti su Youtube, una di quelle improvvisazioni che non mi riuscirà mai più anche se campassi altri 1000 anni. Un video che ad oggi ha quasi 35.000 visualizzazioni, 186 like e 202 commenti: una specie di trionfo per un ‘Mr. Nobody’ quale io sono!

09
Feb
16

Falso per falso…

Mentre sto ancora decidendo se mettere i Custom Shop ’69 o tenere questi pickup che, rispetto ai CS69, sono un pelo più spompi, tranne quello al ponte, ma anche con più medio-bassi, mi son chiesto se… più facile farvelo vedere che descriverlo. Meglio quella di destra o quella di sinistra?

L’opzione mint green so già sarà bocciata da Son     😉    (in fondo l’avevo bocciata pure io perché così era quando stavo per andare a ritirarla, ma il liutaio fece il cambio di battipenna al volo).

30
Gen
16

Horror vacui

Non che sia cambiato molto da inizio gennaio, ma un certo senso di ‘horror vacui’ è tipico di ogni chitarrista che vede uno spazio vuoto nella propria pedaliera e quindi? Quindi quel ‘vuoto terrorizzante’ va riempito: già, ma con cosa? Con ‘roba’ inutile, naturalmente, ma almeno quel senso di smarrimento di fronte al vuoto ed ai suoi possibili riempimenti se ne va definitivamente. Onestamente tutta la fila sopra potrebbe non esserci, alimentatore a parte, dato che non serve a nulla ed è solo una specie di doppione di possibilità che ho già sotto: quasi dei ‘presets’ diversi.

Dire che non sto pensando a qualche piccolo mutamento sarebbe una bugia: l’Alter Ego V2 usato su un solo preset è uno spreco, ma con che lo sostituisco? Al posto del Ditto looper c’è giusto lo spazio per un riverbero se ne sentissi la mancanza, ma per ora quello dell’Hot Rod funziona a meraviglia.

Ma la cosa peggiore è che adesso mi è venuta la mania dei colori: stavo per prender il booster della Mesa, usato, solo perché era rosso/nero come il Gurus: sono alla frutta! Per fortuna ogni tanto mi si riaccende il cervello e mi sono ricordato dello Spettrodrive che funziona da booster sui puliti alla grande ed è a costo zero dato che l’avevo chiuso nel cassetto.

02
Gen
16

Anno nuovo…

Anche se già so che non sarà un buon anno, anzi, almeno dal punto di vista della mia strumentazione le novità sono radicali e definitive. C’è ancora tanto spazio, ma a parte un delay-di-servizio e forse un booster, ma per ora non ne sento il bisogno, avrei comunque lo Spettrodrive nel cassetto pronto ad entrare, non vedo cosa altro potrebbe servirmi: forse l’Hall of Fame mini, ma anche qui per ora non ne sento l’esigenza dato che il riverbero dell’Hot Rod Deluxe fa egregiamente il suo dovere (anche se il plate un po’ mi manca insieme a qualche esagerazione tipo church!)

L’immagine non rende onore alla Strato del bù con la nuova colorazione: non si vedono le venature del legno ed anche il colore, nonostante non abbia usato il flash (ecco perché l’immagine è così sgranata), è falsato. Insomma, un’altra strato impossibile da fotografare perché cambia look a seconda della luce: va dal giallino molto tenue, al grigio sporco sino al verde-vomito che tanto piace a Son of Aleric. I più attenti avranno notato anche un cambiamento di posizione delle due modulazioni che si trovano tutte e due all’inizio del percorso del segnale: così frusciano un bel po’ quando esagero con il gain, nonostante una sia analogica e l’altra digitale, ma se le metto nel send/return del Gurus non frusciano più anche se secondo me sono meno efficaci, infatti anche prima ne avevo una davanti e l’altra dopo le distorsioni; ma questi sono piccoli aggiustamenti che non cambiano la sostanza del tutto. Anche il Ditto Looper è lì più che altro per non lasciarlo chiuso nel cassetto, lo uso solo per i video per farmi una base su cui ‘giocare’, ma non esiterò a toglierlo anche solo per dare più aria agli altri pedali.

Ora un’immagine con il flash: anche questa però non coglie il giusto colore della Strato; insomma, avere strato dal colore impossibile da fotografare è un po’ la mia ‘dannazione’!

Da ultimo aggiungo solo che tutto questo non mi è costato un euro: ho riscoperto l’arte del baratto e quindi anche se sicuramente nel tempo ci ho perso qualche cosa, tutto quello che vedete (verniciatura Strato a parte) è frutto di compra-vendite e permute. A dire il vero sono anche in attivo al punto che metà della verniciatura della strato me la sono sovvenzionata tramite la vendita di pedali precedenti. E avrei ancora qualcosina da vendere come, ad esempio, il Vibe artigianale di MNK…

25
Dic
15

Buon Natale!

Buon Natale! 🎄🎄🎄

Babbo Natale mi ha riportato la Strato del bù che non vedevo da 6 mesi!

P.S. – Cominciate a mettervi in fila tanto so già che me la godo un anno e poi la venderò per nuove sfide!




PRIVACY POLICY E COOKIE POLICY

Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookies cambiando le impostazioni del proprio browser oppure uscire dal sito. Qui di seguito potete trovare la gestione della privacy e dei cookie da parte di Automattic (la società che gestisce la piattaforma Wordpress.com) Privacy Policy and Cookies; per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Law.

Benvenuti!

Questo blog è dedicato a tutti gli appassionati di chitarre, direi quasi esclusivamente Fender, e del vecchio e sano Hard-Rock anni '70. Il mio è solo un hobby condiviso in rete quindi il sito è da considerarsi 'amatoriale' e non ha nessuno scopo di lucro.

Avvertenze

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Visitatori

  • 141.658 visite
Follow Vigilius's Weblog on WordPress.com

Blog che seguo

Categorie

Archivio

Annunci

Ritchie Blackmores Rainbow

Ritchie Blackmore's Rainbow - the ultimate resource

Mauro Principi

La musica è arte, armonia, cultura, e soprattutto cibo per l'anima.